TAG: Sei una beauty blogger farlocca se...

30 marzo 2016

Mi sono divertita molto a leggere le varie risposte a questo tag ideato da lastanzasegreta e Il mio beauty. Comincio col dire che io sono per l'appunto, una blogger farlocca nonostante prenda molto seriamente alcune questioncine sul blogging ma comunque, sempre blogger farlocca rimango. E proprio per questo motivo mi stupisce il fatto che alcune di voi mi ritengano affidabile; non dico di essere una ciarlatana ma sono ben distante dall'essere una blogger con la b maiuscola. Dunque dopo essere stata taggata da Véronique Biologique (nel caso vogliate farvi due risate vi consiglio di leggere le sue risposte qui!), ho detto massì, perché no, roviniamoci.
Regole
  • Citare lastanzasegreta e Il mio beauty
  • Elencare 5 aneddoti o cose buffe che vi rendono una beauty blogger farlocca.
  • Taggare 3 blogger
  • Condividere il post sui social con l'hashtag #bloggerfarlocche #farloccabbpride

1. Hai davanti una scuola elementare
E quando dico davanti, intendo dire che a dieci passi dal mio balcone ci sono le finestre di una scuola elementare. Ora, da blogger farlocca quale sono non ho un impianto luci in casa e mi tocca uscire dal balcone ogni volta. Mi è capitato di farlo proprio durante l'intervallo e la situazione è passata dal "sono una blogger" al "SIGNORAAA COSA STAI FACENDOOH???". Prendermi seriamente non è mai stato difficile quanto quella terribile mattina.

2. Neanche tua madre ti prende seriamente
Certamente ho amici che chiedono consigli e opinioni. Ma quando tua madre, dopo anni di passaggio ai prodotti bio, continua a spalmarsi i capelli di olio Johnson's dicendo che è miracoloso e che quando eri piccola i tuoi capelli volevano solo quello (wtf?), lì capisci di aver fallito non solo come blogger ma anche come figlia.

3. La gente crede che dovresti monetizzare
Perché non lo sanno, non sanno quanti affari ci siano dietro un blog, anche piccolo come questo. Se monetizzi, lo fai per pochi centesimi perché in Italia "non gira" e se vuoi accontentarti dei pochi spiccioli che passa il convento, dovresti tappezzare il tuo blog di ads sul Mocio Vileda e le tue lettrici comincerebbero a chiedersi se lo fai per passione o per soldi. Monetizzare questo blog sarebbe come mettersi all'angolo di una strada con un cappellino in mano e una targhetta al collo con su scritto "blogger" e aspettare che qualcuno ci infili due centesimi o un fazzolettino usato. Preferisco farloccare che monetizzare.

4. Quando ricevi una collaborazione...
Controlli più e più volte che sia indirizzata a te e talvolta ti metti anche a piangere (real talk). Perché insomma, ma si saranno accorti di quanta farloccheria vige indisturbata a questo indirizzo dell'internet?

5. A volte gongoli
E gongoli a go-go, ma solo quando un post ti riesce particolarmente bene: tutte le foto sono a puntino, il testo è ben formattato, i contenuti ci sono e insomma, ti entusiasmi per niente. Ma credo sia questo il succo della questione: se i miei stessi post non mi piacciono, potrei mai sperare che piacciano a qualcun altro? Gongolare fa bene al blogging, ma gongolate con prudenza.



E niente, ormai questo blog sta raggiungendo livelli imbarazzanti ma avere la possibilità di parlare "liberamente" come in questo caso fa sempre un gran piacere. Noi blogger farlocche siamo le migliori, perché chi non si diverte facendo quel che ama ha perso nella vita. Taggo RedditudeCaffélatteforbreakfast e Colors and Chaos.



F O L L O W   M E
FACEBOOK - TWITTER - INSTAGRAM

Posta un commento

I ♡ Your Comments! No sub4sub!

Copyright © Cosmetic Mind
Design by Fearne