TAG: Good Beauty Intentions (2015)

06 settembre 2015

Cosa vi viene in mente se dico 'buoni propositi'? Si pensa all'anno nuovo il più delle volte, a quei focus che ci prefissiamo di raggiungere entro l'anno successivo. Ma i buoni propositi in alcuni casi, vanno di pari passo anche con settembre. 
Avevo proposto questo tag in versione bloggereccia con il Good Blogging Intentions ed è piaciuto molto, io stessa sono determinata a portare a termine tutti gli obiettivi che mi ero prefissata e ci siamo quasi, sono stata brava (chi l'avrebbe mai detto)! Dato che funziona anche a livello psicologico, ho pensato che sarebbe carino parlarvi dei miei good intentions riguardanti il beauty. Ho moltissimi progetti per me, solo per me... E forse chissà, magari riuscirò ad ispirare qualcuna di voi.

Cos'è Good Beauty Intentions?
Da lunedì riprendo con la dieta! Da settembre m'iscrivo in palestra! Basta doppie punte, devo rimediare! Dovrei mangiare più frutta... Questa tinta mi ha stufata, cambio colore. Non ho niente da mettermi, devo rifare il guardaroba...
Sono solo alcune delle frasi che sentiamo e diciamo all'infinito. La verità è che siamo tutti bravi a dispensare consigli utili agli altri, ma quando si tratta di noi? Gli stessi consigli non valgono più, perché signori e signore... - 'è difficile'. Questo tag vuole mettere nero su bianco almeno 5 tra le nostre promesse, i nostri buoni propositi beauty e le speranze che riponiamo nel mese di settembre.


IT'S AAALL ABOUT THE HAIR scaliamo, baby!
Parliamone. Non taglio né spunto i miei capelli da due anni e mezzo, inoltre non li tingo in lunghezza da un annetto circa  (tinta tra l'altro, fatta contro la mia volontà, ma sorvoliamo). Non sono una ragazza che cambia taglio e colore quindici volte all'anno ed anzi, i miei capelli non hanno mai avuto una linea e forma ben precisa. Sono stati neri, blu, biondi, rossi e castani ma a parte una leggera scalatura il mio taglio è sempre stato medio o lungo. Ho avuto la frangia a diciassette anni ed il ciuffo a diciannove, degli orribili colpi di sole quando ero giovine e taaanto, ma taaanto cattivo gusto. E niente, non ne posso più, ma sono ancora molto indecisa. Mi vedrei bene con un taglio molto scalato sulle spalle piuttosto corto, così da movimentare il mosso ormai un po' blando. Poi arrivano le amiche che dicono 'nooo, ma sei pazza, li hai sempre voluti così lunghi!' e di conseguenza pensi che forse, una bella scalatura dovrebbe salvaguardarti da possibili delusioni capillifere E per quanto riguarda il mio colore naturale (biondo scuro dorato) non ho il coraggio di prendere scelte di cui potrei pentirmi, ma vorrei togliere di mezzo questo rosso una volta per sempre.

CHE UNGHIE DI M... diamo da mangiare alle estetiste
Non ho mai avuto un gran rapporto con le mie unghie. Fino ai diciotto anni le ho smangiucchiate per benino, poi ho cominciato a limarle saltuariamente. Non ho delle belle unghie, la forma di partenza tra l'altro, è la più sfigata ever: larga e tozza. Ho abbandonato totalmente smalto e lima per due anni riprendendo a spolparle, a giugno decido che è ora di dare un tocco di femminilità alle mie mani acquistando uno smaltino nude e smettendo di mordicchiarle. Sono guardabili ma non curate e certamente non carine (anche bruttine se vogliamo), ma pian pianino la mia voglia di avere delle belle unghie sta accrescendo in me. A settembre conto di trovare una brava estetista, affibbierò a lei tutte le mie dannazioni. *risata malefica*

SQUAT, SQUAT, SQUAT obiettivo: un popò così
Ragazze, parliamoci chiaro. C'è chi vorrebbe dimagrire e chi vorrebbe avere un popò grosso così *allarga le braccia*. E siccome la magrezza non è proprio tra le mie maggiori aspirazioni, indovinate un po'? Esatto, voglio un popò grosso così. Ma vi racconto in ordine temporale di come questo mio strano obiettivo ha avuto il tempo di covare nel mio cervello per... Anni, adesso che ci penso. Senza tanti giri di parole: ho sempre cercato un modo per distinguermi dalla massa, di sentirmi anche solo per un giorno un caso a parte e la mia (ovviamente vana) ricerca di perfezione personale ha giocato un ruolo altrettanto importante. Possiamo essere chi vogliamo, se lo vogliamo. Da qualche anno, incoraggiata da diverse icone americane dal popò prosperoso (avete visto Kim Kardashian ai VMA? ...) ho deciso di iscrivermi in palestra e di assumere, con tanta costanza, passione e dedizione, uno stile di vita atletico. Ad ormai quattro mesi dal vero e proprio inizio ho ottenuto risultati impensabili, facilitati penso, da una costituzione che in passato ho odiato con tutta me stessa, la cosiddetta 'normale'. E gnente, che dire... Tra una settimana - che segna la data del mio rientro si riprende per benino e per l'anno prossimo conto di non passare dalle porte, if you know what I mean...

MONOCIGLIO IS THE WAY e daje di olio di ricino
Arriva la primavera e puntualmente comincio a spinzettare le sopracciglia come una forsennata. In tal caso non saprei dire perché, ma al momento sono assai rade. Ho una ricrescita impressionante e mi tocca pulire la forma ogni tre (3) giorni, non è affatto bello, credetemi; specie se i buchetti provocati dallo spinzettare non si riempiono mancoammorire. Vorrei rinfoltirle, al momento sono in fissa con una forma non molto arcuata che passa da folta e tondeggiante a sottile e quasi dritta. Altro problema ben noto a chi di tanto in tanto dà un occhietto alle mie foto, è che essendo io mossa, lo sono anche i miei peli, che tendono ad arricciarsi in modo unico e irripetibile. Una volta a casa comincerò ad usare il tanto decantato olio di ricino e speriam, incrociamo le dita.

NEW ADDICTION le mucche fanno mu, ma questa fa mumu 
Ho sempre adorato i piercing, da quel che ricordo. Da ragazzina ne acquistavo in gran quantità da una rivista di dubbio gusto e provenienza. Ma... Non ho mai avuto il coraggio di bucarmi. All'età di diciannove anni ho fatto i buchi alle orecchie e da allora nessun foro si è aggiunto alla lista. Passo direi alquanto tardivo, lo so, ma mia madre è stata sempre contraria anche a quelli, sigh. Forse per causa di una ribellione repressa ho acquistato un anellino per il naso finto, quello con le due palline da nascondere nelle narici, per intenderci. L'ho indossato molto di rado ma con l'arrivo dell'estate ho cominciato ad usarlo sempre più di frequente tanto da non riuscire ad uscire senza. Mi piace, le persone che contano mi dicono che mi stia piuttosto bene, mentre altre pensando sia vero continuano a consigliarmi di toglierlo perché 'ti rovini omg'. Ho fatto la mia scelta e prima di ritornare a casuccia sarò un vero e proprio torello. C'è da trovare il piercer serio, ardua impresa questa...




E gnente, vi ho detto proooprio tutto eh? Non so a chi possano interessare queste cose (specie quella del popò) ma vi assicuro che parlarne è terapeutico, è come fare il primo passo in avanti. Come sempre non taggo nessuna di voi perché sono quasi certa che molte non vorrebbero spifferare i loro affari in pubblica piazza, quindi insomma, chi se la sente è la benvenuta a partecipare!


F O L L O W   M E
FACEBOOK - TWITTER - INSTAGRAM

Posta un commento

I ♡ Your Comments! No sub4sub!

Copyright © Cosmetic Mind
Design by Fearne